lunedì 18 ottobre 2021

APPELLO ADOZIONE: SOS coppie adottive, ma anche affidatarie

 

APPELLO Adozione 18.10.2021


APPELLO ADOZIONE

(FAMIGLIA TROVATA!)

Aperto a: coppie adottive o affidatarie disponibili all’adozione

Territorio di riferimento: tutta Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065



Bernardo è un neonatino di pochissimi mesi con una malattia infettiva che potrebbe regredire.

Il piccolo è allegro, sorride, mangia tantissimo (è un gran golosone!) e adora le coccole.

I medici sono molto positivi e confermano il netto miglioramento della sua condizione sanitaria ipotizzando solo un possibile ritardo globale dello sviluppo su cui ci sono moltissimi margini di lavoro.



Il Tribunale ha dato mandato a M’aMa di cercare, in tutta Italia, una coppia adottiva o affidataria (se opportunamente formata dagli enti competenti territoriali e disponibile ad una eventuale adozione) che accolga Bernardo per sempre.



Ciascun APPELLO Affido e Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore: non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.

Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare gli Appelli Affido e Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.



sabato 9 ottobre 2021

APPELLO ADOZIONE: SOS coppie adottive, ma anche affidatarie se formate

                                 APPELLO Adozione 08.10.2021





APPELLO ADOZIONE

Aperto a: coppie adottive o affidatarie disponibili all’adozione

Territorio di riferimento: tutta Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065




Mirko è un bimbo molto bello e determinato che, pur avendo solo due anni, ha già combattuto tantissime battaglie e ancora oggi continua a combatterne.

Mirko si alimenta ancora con la peg ma con il carattere "testone" che si ritrova non ci stupiremmo se presto riuscisse a mangiare un bel pezzo di lasagna!

Gli piacciono le coccole: riceverle e farle. E gli piace tantissimo la musica.

Mirko ha riportato un ritardo psicomotorio importante legato alla sua patologia. I test genetici non hanno evidenziato anomalie e ci si aspetta che i miglioramenti siano progressivi nel tempo.

Questo bambino ha dimostrato di essere un piccolo campione superando molti dei suoi limiti e facendo progressi che sarebbero stati impensabili; ha ancora tante sfide da superare, ma i medici sono fiduciosi e sono certi che abbia tutto il potenziale per poter fare ancora grandi passi avanti, sempre se sostenuto da una famiglia che lo aiuti a sviluppare al massimo le sue risorse.



Il Tribunale ha dato mandato a M’aMa di cercare, in tutta Italia, una coppia adottiva o affidataria (se opportunamente formata dagli enti competenti territoriali e disponibile ad una eventuale adozione) che accolga Mirko per sempre e che lo ami incondizionatamente senza riserve.




Ciascun APPELLO Affido e Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore: non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.

Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare gli Appelli Affido e Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.











APPELLO ADOZIONE: SOS coppie adottive, ma anche affidatarie

 APPELLO Adozione 09.10.2021




APPELLO ADOZIONE

Aperto a: coppie adottive o affidatarie disponibili all’adozione

Territorio di riferimento: tutta Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065



Giulia è una bimba di due anni che vive da tanto tempo in una comunità del Centro Italia, quando è arrivata era molto denutrita e poco curata nella pulizia e, soprattutto, non piangeva mai.

La piccola ha fatto tanti passi in avanti ma alcune sue difficoltà rimangono: non ci sente e ha gravi problemi alla vista anche se non è stato ancora possibile effettuare delle visite mediche approfondite per comprendere appieno la sua situazione sanitaria. In compenso, Giulia ama essere abbracciata e adora le coccole.



La piccola Giulia è adottabile, ma il Tribunale ha dato mandato a M’aMa di cercare, in tutta Italia, non solo coppie adottive ma anche affidatarie purché opportunamente formate e disponibili ad una eventuale adozione.



Ciascun APPELLO Affido e Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore: non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.

Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare gli Appelli Affido e Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.





martedì 28 settembre 2021

RICOMINCIANO I GRUPPI ONLINE AFFIDO E ADOZIONE DELLE MAMMEMATTE

 



Care MammeMatte e BabbiMatti,


come ogni anno, dopo le vacanze estive, tornano online, ogni PRIMO VENERDI DEL MESE, sempre alle ore 19.00, gli incontri con il GRUPPO AFFIDO E ADOZIONE organizzati dalle associazioni M'aMa-Dalla Parte dei Bambini e ANFAA (sezione Roma) a sostegno di TUTTI COLORO CHE SONO GIA' GENITORI ACCOGLIENTI O SONO IN ATTESA DI DIVENTARLO!


Il primo appuntamento è Venerdi 1 Ottobre alle ore 19.00!


Gli incontri, aperti a persone singole, coppie etero e omosessuali, coniugate o meno, con e senza figli, di tutto il territorio nazionale, sono svolti da remoto attraverso la piattaforma gratuita Zoom.


Ogni primo Venerdi del mese (dal 1 Ottobre 2021 al 3 Giugno 2022), dunque, ci ritroveremo per condividere la nostra esperienza di Affido o di Adozione, la trepidante attesa dell’una o dell’altra, l'incognita di una chiamata, la difficoltà ad intraprendere il percorso formativo, i dubbi, le strategie e (perché no?!) le gioie!


In ogni incontro sarà riservato uno spazio di approfondimento sugli APPELLI di minori in attesa di collocazione familiare, segnalati alle MammeMatte da Tribunali e Servizi sociali dell’intero territorio nazionale.


Gli appuntamenti saranno condotti da un facilitatore della relazione di aiuto esperto nell'ambito dell'accoglienza familiare e del sostegno alla genitorialità affidataria e adottiva, che garantirà la riservatezza del Salotto virtuale M’aMa come luogo “protetto” nel quale esprimersi liberamente nel rispetto degli altri.


Il percorso è a numero chiuso, pertanto per confermare l’adesione è necessario scrivere a percorsimama@gmail.com


Viaspettiamo #perchèinsiemeèmeglioedasolinonsipuò

Le MammeMatte



domenica 26 settembre 2021

APPELLO ADOZIONE: SOS coppie adottive, ma anche affidatarie per un piccolissimo

 APPELLO Adozione 26.09.2021



APPELLO ADOZIONE

Aperto a: coppie adottive o affidatarie disponibili all’adozione

Territorio di riferimento: tutta Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065



Francesco, 6 mesi, è stato tanto in ospedale da solo, ora è in comunità in attesa di una famiglia per sempre.

Francesco ha un sindrome genetica di cui non sta riportando le caratteristiche, è ancora troppo piccolo per prevedere gli sviluppi.

Oggi Francesco mangia con il biberon anche se lento e non particolarmente goloso; ha un ritardo psicomotorio dello sviluppo al quale si sta rispondendo con  cicli di fisioterapia. 


Il piccolo Francesco è adottabile, ma il Tribunale ha dato mandato a M’aMa di cercare, in tutta Italia, non solo coppie adottive ma anche affidatarie purché opportunamente formate e disponibili ad una eventuale adozione.




Ciascun APPELLO Affido e Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore: non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.

Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare gli Appelli Affido e Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.













venerdì 10 settembre 2021

A NOVEMBRE VIII° EDIZIONE ONLINE DEL PERCORSO M'AMA DI PREPARAZIONE ALL'AFFIDO

 


Sono aperte le iscrizioni alla VIII° edizione ONLINE del Percorso in-formAFFIDO Presto...che è tardi! aperto a tutti gli aspiranti affidatari (o ai semplici interessati al tema) dell’intero territorio nazionale: persone singole e coppie, sposate e non, etero e omosessuali.

Il corso Online, a numero chiuso, è previsto per Novembre 2021, chi fosse interessato a partecipare può già prenotarsi scrivendo a: percorsimama@gmail.com

Organizzato dall'associazione M’aMa-Dalla Parte dei Bambini (La Rete delle MammeMatte), il percorso di preparazione all'affido familiare (su piattaforma gratuita Zoom) prevede, nella prima settimana di Novembre 2021, un primo incontro conoscitivo individuale di 30 minuti (giorno e orari da concordare privatamente). Seguiranno tre incontri tematici, in gruppo, di tre ore ciascuno dalle ore 18.00 alle 21.00 condotti da professionisti M’aMa e non, tutti esperti del settore.

Il corso sarà condotto dall’avv. Emilia Russo, Presidente M’aMa-Dalla Parte dei Bambini, e dalla dr.ssa Karin Falconi, Vice presidente M’aMa, counsellor specialista nel sostegno alla genitorialità affidataria.

Interverranno:

dr.ssa Marzia Colace, Pedagogista e Giudice Onorario Tribunale per i Minorenni Catanzaro;

dr.ssa Chiara Bordoni, Assistente sociale Comune di Terni.



In conclusione del percorso la risorsa riceverà un attestato di partecipazione con il quale M'aMa la affiancherà nella ricerca del proprio Servizio sociale territoriale, al fine di rientrare nel database delle famiglie affidatarie.



Per info e prenotazioni: percorsimama@gmail.com





Percorso in-formAFFIDO Presto...che è tardi!

M’aMa-Dalla Parte dei Bambini (ancora più conosciuta come La Rete delle MammeMatte) impegnata da anni nella tutela dei diritti dei minori (anche) con bisogni speciali, continua a rilevare una serie di ostacoli di natura sociale-culturale che impediscono all’affido familiare di affermarsi quale prassi positiva sul territorio.

L’istituto giuridico dell’affido predilige la collocazione dei minori in famiglia (opportunamente formata dagli enti competenti territoriali) rispetto alla loro istituzionalizzazione, e questa pratica virtuosa comporta enormi risparmi (attestati intorno all’80-90%) per le casse dell'amministrazione pubblica: un minore in carico ad una comunità educativa ha un costo giornaliero che grava sulle spese pubbliche per circa 80-100 euro al giorno (minimo), mentre il contributo previsto alla famiglia affidataria in media – secondo cifre variabili in base alle disponibilità economiche delle amministrazioni comunali e alle ore durante le quali il minore è in affido – è di circa 200-400 euro al mese.

Nell’ottica della valorizzazione e promozione della cultura dell’affido M’aMa propone percorsi in-formativi (in sede e online) alle coppie e ai single interessati a diventare genitori affidatari.

Il percorso di preparazione all'affido è aperto a tutti i residenti del territorio nazionale perché troppo spesso, le persone singole e le coppie interessate ad entrare nel database delle famiglie affidatarie, incontrano difficoltà a trovare centri affidi organizzati nella formazione.

Così M’aMa si impegna, terminati gli incontri online, ad affiancare la risorsa che intenderà proseguire il percorso, nella ricerca del proprio servizio sociale territoriale.

Le MammeMatte durante il percorso svelano anche il "dietro le quinte" della realtà dell'affido ponendo particolare attenzione a temi a loro cari come l’accoglienza dei minori con bisogni speciali (bambini di età superiore ai 9 anni, fratrie, bambini con disabilità psicomotorie di media e grave entità, bambini vittime di abusi e maltrattamenti), l’affido a lungo termine (sine die), l’accoglienza da parte di persone singole e coppie omosessuali, M'aMa affronta l'istituto giuridico dell'affidamento non solo nella sua forma teorica, ma nella sua concreta applicazione sulla realtà territoriale nazionale svelando i falsi miti, chi sono davvero i minori istituzionalizzati, quanto dura la loro istituzionalizzazione, pre-giudizi culturali che rallentano gli abbinamenti, criteri valutativi della coppia omosessuale e del single, reali possibilità di abbinamento, tempistica dell'iter. Tutto raccontato dalla voce dei protagonisti: giudici, assistenti sociali, famiglie affidatarie.



Programma:

inFORMIAMOCI…Presto che è tardi!

Tutto quello che avresti voluto sapere sull'Affido...e non ti è stato ancora detto



Incontri individuali conoscitivi con coppie e single interessati.

Conoscenza del vissuto e aspettative dei candidati.

Gli incontri saranno svolti da professionisti dell'associazione M’aMa- Dalla Parte dei Bambini e avranno una durata di 45 minuti a candidato.



Primo incontro:

Conosciamoci! Presentazioni.

Testimonianza di una famiglia affidataria.

Cosa NON è l’affido: facciamo chiarezza

  • L'affido NON è ADOZIONE

  • Inquadramento legislativo: La legge 184 e la sua reale applicazione

Secondo la Legge i bambini 0-6 anni devono crescere in Famiglia

  • Ogni Affido è a misura di bambino:

Tipologie di affido: Consensuale, giudiziale; residenziale, diurno (part time)

L'affido part time esiste davvero? E in quali regioni?

Il sine die questo sconosciuto(!): Ma l'Affido è veramente temporaneo?

  • Gli Affidatari: utenti o collaboratori del progetto?

Diritti e doveri



Secondo incontro:

Aggiungi un posto a tavola!

  • In tanti intorno al Tavolo dell’affido: minore, famiglia biologica, famiglia affidataria, tutore, servizi sociali, Tribunale.

Il Minore: Chi sono i minori in affido, conosciamo chi ci spaventa: adolescenti e minori con bisogni speciali;

Quel bambino che non ci saremmo mai sognati di accogliere: Aspettative tradite della famiglia affidataria: i bambini RESI

La famiglia biologica nella sua presenza assenza:

I difficili rapporti tra famiglia affidataria e famiglia biologica;

Ma tutti i minori in affido hanno una famiglia biologica da incontrare?

La famiglia affidataria: l’importanza di accogliere con consapevole legerezza;

Accogliere da single;

Una coppia omosessuale può essere una famiglia in più? Cosa dice la Legge e cosa accade nella realtà;

L’Autorità Giudiziaria e i Servizi sociali territoriali;

Dopo l'abbinamento chi rimane a sostenerti?

dr.ssa Marzia Colace, pedagogista e Giudice onorario Tribunale per i Minorenni di Catanzaro.



Terzo incontro:

Per affrontare il viaggio dell’affido non serve uno stradario! E' necessario il navigatore satellitare GPS!

La difficoltà a formarsi, l'attesa di una chiamata, i tempi si allungano.

A fine percorso il feedback dei Servizi sociali: davvero siamo tutti idonei?!

Il percorso per diventare famiglia affidataria: dr.ssa Chiara Bordoni, Referente Servizi sociali del Comune di Terni

Conclusione e confronto tra i partecipanti: riflessioni.




APPELLO AFFIDO: SOS coppie etero e omosessuali, persone singole solo Toscana

 APPELLO Affido 10.09.2021



APPELLO AFFIDO

Aperto a: Genitori affidatari, coppie etero e omosessuali, persone singole

Territorio di riferimento: solo regione Toscana

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065



Gioia è una bambina di otto anni che vive da tempo in comunità.

E’ una bambina vivace, allegra e simpatica, è molto curiosa e sta apprendendo piano piano le regole del vivere sociale che nessuno le aveva insegnato prima.

Gioia non ama molto studiare, si distrae e brontola quando deve fare i compiti, di contro è bravissima a tessere relazioni e fare amicizia sia con i pari sia con gli adulti.

Gioia vede regolarmente la sua famiglia ogni mese, consapevole delle loro difficoltà e limiti; sa che "il giudice" sta cercando una famiglia affidataria per lei e ne è contenta.


Il Tribunale ha dato mandato a M’aMa di cercare, solo in Toscana, genitori affidatari (persone singole, coppie etero e omosessuali purchè opportunamente formati dagli enti territoriali) disponibili ad accoglierla in affido sine die impegnandosi a farle mantenere il legame con la famiglia di origine.



Ciascun APPELLO Affido e Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore: non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.

Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare gli Appelli Affido e Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.