M'aMa-Dalla Parte dei Bambini

Per Contattarmi:



Scrivimi a karin@affidiamoci.com o chiamami al 339/8322065
Sarò felice di darti tutte le informazioni e l'ascolto che meriti!

venerdì 29 maggio 2015

Adozione in Italia: l'adozione in casi particolari

                                          by digitalart

Riuscire ad adottare un bambino da single è possibile solo con l’adozione in casi particolari.

L’adozione in Italia può nascere anche durante un percorso di affido familiare.
 
Resta comunque differente dalla adozione legittimante.

Ecco le principali caratteristiche distintive: 

Innanzitutto i legami del piccolo con i suoi familiari naturali non sono tagliati anzi, l’adozione in casi particolari (art. 44 della L. 184/83) nasce proprio da un vero e proprio consenso tra le parti.

Infatti, non solo è necessario il consenso del minore (dai 12 anni in su), ma anche quello dei suoi genitori naturali (e se negato, ma ritenuto dal Tribunale ingiustificato o contrario all’interesse del minore, l’adozione può essere comunque pronunciata).

Altro distinguo dalla comune adozione, è che la sentenza di adottabilità una volta emessa può essere revocata:

Per indegnità dell’adottato: quando sei tu stesso a chiederne la revoca nel caso (spero remoto!) in cui “il Tuo piccolo” - maggiore di 14 anni - abbia attentato alla Tua vita, o a quella di un tuo familiare, oppure si sia reso colpevole di un delitto verso di loro punibile con pena detentiva non inferiore a tre anni;

Per indegnità dell’adottante: in questo caso è il Tuo piccolo a chiedere la revoca per gli stessi motivi elencati sopra, compiuti questa volta da… te (!!!!);

Per violazione dei doveri che hai in quanto adottante.

Se invece la richiesta di adozione in Italia dovesse andare a buon fine allora ecco cosa cambia.

Cosa cambia per il minore in affido familiare:

Il piccolo diventerà tuo figlio adottivo anche se conserverà i diritti/doveri verso la famiglia di origine (i  genitori biologici perderanno la responsabilità genitoriale su di  lui);

Conserverà il proprio cognome, anche se gli sarà anteposto il tuo;

 Non acquisterà alcun legame di parentela con i tuoi familiari (anche  se non si potrà sposare con uno di loro!);

Entrerà nell'asse ereditario.

Cosa cambia per te: 
 
Al contrario di lui, tu non avrai alcun diritto sulla sua successione;

Avrai il dovere di mantenerlo, istruirlo e educarlo, esercitando su di lui la responsabilità genitoriale;

Amministrerai i suoi beni senza però averne l’usufrutto; potrai comunque impiegare le rendite per le spese di mantenimento;

Entro trenta giorni dalla data di comunicazione della sentenza di adozione dovrai fare l’inventario dei beni che amministri e trasmetterlo al Giudice.


 

Nessun commento:

Posta un commento