lunedì 2 dicembre 2019

SOS Affidi urgenti per single e coppie in tutta Italia




Cerchiamo: SINGLE, COPPIE AFFIDATARIE/ADOTTIVE
Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com
o Telefona al 339/8322065

M’aMa negli ultimi anni sta registrando un drammatico aumento delle segnalazioni (da parte di Servizi e Tribunali dell’intero territorio nazionale) di minori "già grandi" (dai 9 anni in su) da collocare in famiglia.

Chiediamo la tua collaborazione nel pensare e immaginare la loro accoglienza, anche solo mettendo a conoscenza chi semplicemente potrebbe essere sensibile al tema.

Questi ragazzini molto spesso sono solo cronologicamente “grandi”, perchè dal punto di visto emotivo e affettivo più di altri non aspettano che di lasciare la comunità in cui vivono da anni per AVERE una Mamma e un Papà con cui crescere.

Sono ragazzini i cui traumi se da un lato negli anni di istituzionalizzazione non si sono cicatrizzati, dall’altro possono essere alleviati da amore, accudimento, determinazione.

I casi che vi sottoponiamo riguardano tutti minori che hanno chiesto a gran voce (con lettere direttamente ai Giudici o attraverso colloqui) una Famiglia dove poter vivere e noi di M’aMa siamo convinte che ci siano, da qualche parte, in qualsiasi regione di Italia, coppie e single affidatari (o adottivi) disposti ad accoglierli incondizionatamente. 

E per garantirgliela i Servizi concorderanno agli eventuali genitori accoglienti la possibilità di un percorso di avvicinamento graduale, senza vincoli, durante il quale poter conoscere e farsi conoscere dal minore.

Ecco quindi di seguito i singoli appelli di Angelica, Matteo e Rosalba, tre “grandi piccoli” che hanno chiesto una vita diversa:


- ANGELICA

Angelica ha 12 anni, vive da tempo in comunità dove è amata, accudita e seguita. Ha un ritardo cognitivo importante, dolce e simpatica riesce a farsi benvolere da tutti. Frequenta la seconda media, va volentieri a scuola ed ama giocare a “Fare la maestra o l’educatrice”, è autonoma nella gestione della sua quotidianità e svolge tranquillamente i compiti assegnati dagli educatori.


-MATTEO

Matteo ha 13 anni anche se fisicamente che cognitivamente dimostra molto meno della sua età cronologica. Il piccolo vive in comunità da otto anni chiedendosi perché la sua sorellina è riuscita a trovare una famiglia in cui vivere, e lui no. Matteo ha un ritardo cognitivo medio, è molto dolce anche se lui stesso riconosce che quando si arrabbia...si arrabbia. E’ già da tanto che aspetta “una Mamma e un Papà anche con fratellini” ed è “pronto a preparare la valigia fin da subito”.

- ROSALBA

Rosalba ha 13 anni, vive da tanto tempo in comunità, frequenta la terza media con discreto profitto, ad oggi desidera fortemente una famiglia tanto da scriverlo al Giudice minorile. Ha un ritardo lieve, ama tanto la buona cucina e per niente lo sport! Da un punto di vista affettivo è più piccola delle coetanee, vorrebbe una famiglia allegra che la ami per sempre e “le faccia vivere una vita normale”.



Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini) è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. L’eventuale abbinamento, quindi, sarà deciso solo da questi ultimi.



Nessun commento:

Posta un commento