domenica 14 marzo 2021

APPELLO AFFIDO e ADOZIONE: SOS Coppie adottive o genitori affidatari per due fratellini

 APPELLO Affido e Adozione del 14.03.21




APPELLO AFFIDO e ADOZIONE

Aperto a: coppie adottive, genitori affidatari (single, coppie etero e omo)

Territorio di riferimento: tutta Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065


Il Tribunale ha segnalato a M’aMa due fratellini: un caso complesso, impegnativo che richiede l'Amore e l'Accompagnamento di una Famiglia per sempre.

I due fratellini, Edy e Emma, un maschietto e una femminuccia di 8 e 9 anni, sono gravemente disabili. Vivono in comunità da alcuni anni, dopo essere stati lasciati dalla mamma che, una volta conosciuta la diagnosi della loro patologia, si è spaventata e ha scelto di delegare la loro crescita e le loro cure a un ambiente esterno per lei più idoneo alle loro esigenze.

La patologia di cui sono affetti i bimbi è genetica e degenerativa, anche se nell’ultimo anno una nuova terapia sperimentale ne ha bloccato il decorso e i bimbi sono più stabili e sereni.


Ciascun APPELLO Affido è pubblicato nel rispetto della privacy del minore: non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.


Affettuosi e estremamente socievoli frequentano la scuola e sono amati da tutti: riescono a relazionarsi perfettamente con piccoli e grandi nonostante il limite che hanno nella deambulazione e un lieve ritardo cognitivo.


Edy e Emma sono adottabili ma il Tribunale, dando mandato a M’aMa, ha aperto le candidature, in tutta Italia, non solo alle coppie adottive, anche a quelle affidatarie (etero e non) e alle persone singole, purché opportunamente formati dagli enti competenti e disponibili ad accogliere per sempre i fratellini separatamente o insieme.



Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare gli Appelli Affido, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.






Nessun commento:

Posta un commento