giovedì 11 marzo 2021

LE MAMMEMATTE A SCUOLA PER PARLARE DI AFFIDO E ADOZIONE

Vuoi le MammeMatte nella tua scuola per raccontare ai ragazzi l'Affido e l'Adozione? Accoglienza è anche saperne parlare con consapevole leggerezza

Se vuoi che anche la Tua Scuola aderisca al progetto, scrivi a percorsimama@gmail.com






FIGLIO

per sempre... o per sempre anche se per poco!

A Lezione di Affido e di Adozione



INTRODUZIONE

M’aMa- Dalla Parte dei Bambini nasce dall’idea di un gruppo di professioniste del sociale (mamme adottive, affidatarie, biologiche) impegnate nella tutela dei diritti dei bambini attraverso l’istituto dell’affido familiare e dell’adozione.

L’obiettivo è promuovere attività e servizi alla persona, sull’intero territorio nazionale, con particolare riferimento alla Cultura dell’Accoglienza e della Solidarietà, supportando famiglie e minori durante il singolo percorso.


Motivazioni e risultati attesi

Incontro informativo diretto ad alunni della scuola primaria e secondaria per facilitare la comprensione degli istituti giuridici dell’adozione e dell’affido, sensibilizzandoli alla Cultura dell’Accoglienza.

Oggi la Scuola accoglie studenti che portano storie personali sempre più varie e complesse, storie che, oltre a significare ricchezza, spesso contengono un dolore a cui dobbiamo attenzione e aiuto consapevoli.

Il vissuto personale incide sullo sviluppo del bambino (così come l'appartenenza) nelle varie fasi di scolarizzazione con conseguenze riscontrabili nella relazione con i pari, con il gruppo, con gli adulti di riferimento. La storia del minore influisce sul suo apprendimento scolastico raggiungibile anche grazie alla capacità di empowerment, resilienza, autostima.

Ogni bambino, quando diventa studente ed è inserito in una comunità - quella scolastica - con regole proprie, può incontrare difficoltà, ora nei confronti dell’insegnante, ora nei confronti dei compagni di classe.

Il progetto Figlio risponde alla richiesta di supporto non solo da parte di genitori affidatari e adottivi, ma anche e soprattutto da parte del corpo docente che, impegnato nella didattica, non può tralasciare con essa la modalità di apprendimento e relazionale di ogni studente. Negli ultimi anni si è riscontrato un aumento del numero di studenti in affido o adottati ed è per questo che M’aMa ha pensato potesse essere utile a tutti gli scolari una “chiacchierata” informale e informativa sulla Cultura dell’Accoglienza, sulla realtà dell’affido e dell’adozione.

M’aMa propone l’incontro a domande aperte con un professionista del settore che possa facilitare la conoscenza di una realtà vissuta intimamente da molti, e indirettamente da altri, proprio per facilitare la comunicazione circolare all’interno della comunità scolastica.

Con l’augurio che questo evento possa essere uno start-up per l’inizio di nuovi percorsi formativi per insegnanti, alunni e genitori, i beneficiari di questo appuntamento non saranno solo i minori adottivi e in affido, ma ancor più gli studenti che si rapportano con questi ultimi.


Obiettivo generale:

Far entrare la Cultura dell’Accoglienza trasversalmente nella comunità scolastica, al fine di creare le condizioni per un migliore inserimento dei minori.


Obiettivi specifici:

1) Potenziare la conoscenza del corpo docente sugli aspetti giuridici, sociali e psicologici dell’affido e dell’adozione;

3) Avvicinare sensibilmente gli studenti alla realtà dell’accoglienza, rendendoli consapevoli degli aspetti vissuti dai diretti protagonisti;

4) Miglioramento delle capacità relazionali, di interazione tra gli studenti coinvolti.


Strategia di intervento:

Incontro della durata di un’ora e mezza tra un professionista del settore e una o più classi. Comunicazione informale e aperta all’interazione e a giochi esperenziali nei quali coinvolgere gli studenti.

Testimonianza di un figlio accolto in affido o adozione.


Nessun commento:

Posta un commento