domenica 23 maggio 2021

APPELLO ADOZIONE: SOS Coppie adottive o affidatarie disponibili all'adozione

 


APPELLO Adozione del 23.05.21


APPELLO ADOZIONE

(CHICCA HA TROVATO FAMIGLIA! MA LUCIO ANCORA NO!)

Aperto a: coppie adottive o affidatarie disponibili all’adozione

Territorio di riferimento: tutta Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065



M’aMa ha ricevuto mandato dagli enti competenti di cercare una Famiglia per altri due bimbetti grandicelli: Lucio quasi maggiorenne e Chicca di 12 anni.

Entrambi sono in comunità da molti anni, entrambi sono dolci e rispettosi delle regole, entrambi adottabili e vorrebbero tanto avere finalmente una famiglia.

Lucio, prima di entrare in struttura, è vissuto nella incuria e nella più forte deprivazione: non ha ricevuto stimoli né affetto né attenzioni tanto che ha mostrato piano piano un ritardo cognitivo che oggi (anche fisicamente) lo fa essere più simile ad un adolescente. E’ molto timido, insicuro ma molto affettuoso e capace di creare legami forti con le figure di riferimento.

Chicca, anche lei con un lieve ritardo cognitivo, ha bisogno della presenza di una famiglia che se ne prenda cura. Ama la musica, il ballo e il canto. Ha molte risorse nell'ambito pratico e una buona memoria. Quest'anno inizierà la scuola secondaria di primo grado con il sostegno: ha le sue fragilità ma con molta fatica sta raggiungendo la serenità quotidiana.


Entrambi i ragazzini sono adottabili anche se il Tribunale ha dato mandato a M’aMa di cercare, in tutta Italia, non solo coppie adottive ma anche genitori affidatari disponibili ad una eventuale adozione (coppie etero e omosessuali, persone singole, purché opportunamente formati dai servizi territoriali).



Ciascun APPELLO Affido e Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore: non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.

Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare gli Appelli Affido e Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.


Nessun commento:

Posta un commento