sabato 10 aprile 2021

INCONTRO ONLINE SULL' ADOZIONE CON LE MAMMEMATTE!

 



In questo periodo tutti abbiamo bisogno di bere e di s-parlare!!! Allora perchè non farlo su un argomento tanto caro a noi MammeMatte???

Tanti dubbi e tante domande sul pre e post adozione, tante risposte da trovare insieme.

Siete tutti invitati a collegarvi online, non solo le coppie già adottive o in percorso adottivo, ma anche solo i semplici interessati al tema: persone singole, coppie etero e omosessuali, famiglie e operatori del settore!

Interverranno per rispondere alle Tue domande: Manuel Antonio Bragonzi, Presidente ass. ANFAD - Federica Rovai, Assistente sociale Comune Assisi - Marzia Colace, Giudice Catanzaro Tm Catanzaro - Tatiana Catallo e Alessandra Motta, ass. API - Viviana Bucciarelli, referente progetto Bisogni Speciali? Sì, grazie! - Karin Falconi, responsabile AFFIDIamoci, progetto Sostegno omo e monogenitorialità - Emilia Russo, consulente legale e Presidente ass. M'aMa

Durante l'incontro presenteremo anche il percorso M’aMa ...E vissero felici e contenti? che, se vorrai, ti accompagnerà da Settembre 2021 a Giugno 2022. Ripercorreremo tutte le tappe fondamentali del percorso adottivo con un occhio di riguardo ai temi cari alle MammeMatte: specialneeds, ricerca delle origini, adozione in casi particolari art. 44 anche per single e coppie omosessuali, differenza tra affido sine die e adozione.

Per info e prenotazione: percorsimama@gmail.com


Partecipa al contest: inviaci il tuo racconto sulla Diversità!

 



M’aMa-Dalla Parte dei Bambini (La Rete delle MammeMatte) e Voci Diverse insieme per la Diversità. Una collaborazione nata dalla proposta di Serena Savarelli, scrittrice e Vice Presidente dell'associazione Voci Diverse.

A capo del progetto editoriale è la Pav Edizioni che ha reso possibile la creazione di una vera e propria antologia sulla Diversità: Parole Diverse raccoglierà storie e riflessioni sulle molteplici sfumature e aspetti della diversità affrontata a 360° (da quella fisica a tutto ciò che può essere percepito come “altro”).

La partecipazione al contest è libera e gratuita ed è rivolta a tutti: scrittori professionisti e non, di tutte le età.

I racconti non dovranno superare le cinque pagine (in word formato A4), e inviate entro e non oltre il 30 Maggio 2021 all’indirizzo email: serenasavarelli@gmail.com.

Gli elaborati saranno scelti in base ai criteri richiesti dall'editore (vedi dettagli su www.mammematte.com). 

I racconti che non faranno parte dell'antologia verranno comunque pubblicati nelle pagine Facebook e nei siti di Voci Diverse e M'aMa - Dalla Parte dei Bambini.

Il testo della mail inviata, con il racconto allegato, dovrà contenere nome, cognome, numero di cellulare e recapito dell'autore.

Parte del ricavato verrà utilizzato dalle due associazioni che collaboreranno per la realizzazione di un nuovo progetto di tutela e sostegno.




mercoledì 7 aprile 2021

RIAPRONO LE ISCRIZIONI AL CORSO ONLINE PER DIVENTARE GENITORI AFFIDATARI

 


Sono aperte le iscrizioni alla VI° edizione ONLINE del Percorso in-formAFFIDO Presto...che è Tardi! aperto a tutti gli aspiranti affidatari (o ai semplici interessati al tema) dell’intero territorio nazionale: persone singole e coppie, sposate e non, etero e omosessuali.

Il corso Online, a numero chiuso, è previsto per Giugno 2021, chi fosse interessato a partecipare può già prenotarsi scrivendo a: percorsimama@gmail.com

Organizzato dall'associazione M’aMa-Dalla Parte dei Bambini (La Rete delle MammeMatte), il corso (su piattaforma gratuita Zoom) prevede, nella prima settimana di Giugno 2021, un primo incontro conoscitivo individuale di 30 minuti (giorno e orari da concordare privatamente).

Seguiranno tre incontri tematici, in gruppo, di tre ore ciascuno dalle ore 18.00 alle 21.00 condotti da professionisti M’aMa e non, tutti esperti del settore.

Il corso sarà condotto dall’avv. Emilia Russo, Presidente M’aMa-Dalla Parte dei Bambini, e dalla dr.ssa Karin Falconi, Vice presidente M’aMa, counsellor specialista nel sostegno alla genitorialità affidataria.

Interverranno:

dr.ssa Marzia Colace, Pedagogista e Giudice Onorario Tribunale per i Minorenni Catanzaro;

dr.ssa Chiara Bordoni, Assistente sociale Comune di Terni.


In conclusione del percorso la risorsa riceverà un attestato di partecipazione (con relativo profilo di apertura all'accoglienza) con il quale M'aMa si impegna a presentarla al Servizio sociale di riferimento.

Per info e prenotazioni: percorsimama@gmail.com




venerdì 2 aprile 2021

APPELLO ADOZIONE: SOS Coppie adottive per la piccolissima Anna

 APPELLO Adozione del 02.04.21




APPELLO ADOZIONE

Aperto a: coppie adottive

Territorio di riferimento: tutta Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065


Annamaria ha 10 mesi e un sorriso contagioso.

Annamaria è sempre allegra, ha i tratti somatici armoniosi ed aggraziati seppure la sua sindrome prevede delle possibili problematiche ad oggi poco evidenti e attualmente non diagnosticabili.

Gli operatori sanitari riferiscono che le sue condizioni generali sono buone, aggancia lo sguardo e mangia autonomamente.


Per Annamaria il Tribunale ha dato mandato a M’aMa di cercare in tutta Italia solo coppie adottive disponibili ad accoglierla per sempre e incondizionatamente.



Ciascun APPELLO Affido e Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore: non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.

Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare gli Appelli Affido e Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.






giovedì 25 marzo 2021

APPELLO AFFIDO e ADOZIONE: SOS Coppie adottive o affidatarie per un bimbo di 1 anno

 

APPELLO Affido&Adozione del 25.03.21


APPELLAFFIDO&ADOZIONE

(PROGETTO IN SOSPESO!)

Aperto a: coppie adottive, genitori affidatari (coppie etero e omo)

Territorio di riferimento: tutta Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065


Luca ha poco più di un anno e aspetta in comunità la sua famiglia per sempre.

Luca è adottabile, non ha nessuno.

A Luca gli è stata diagnosticata una patologia congenita di cui attualmente sta riportando la sintomatologia: problemi cardiaci, lievi dismorfismi facciali.


Ciascun APPELLO Affido e Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore: non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.


Ancora non è possibile prevedere quali saranno i suoi margini di miglioramento, ma il piccolo pare determinato a superare tutti i suoi ostacoli: fa grandi sorrisi agli operatori della comunità, mangia autonomamente, aggancia lo sguardo ed è vigile e attento.


Luca è adottabile anche se il Tribunale, dando mandato a M’aMa, ha aperto le candidature, in tutta Italia, non solo alle coppie adottive ma anche a quelle affidatarie purché opportunamente formate dagli enti competenti territoriali e disponibili ad accoglierlo per sempre.


Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare gli Appelli Affido e Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.


domenica 14 marzo 2021

APPELLO AFFIDO e ADOZIONE: SOS Coppie adottive o genitori affidatari per due fratellini

 APPELLO Affido e Adozione del 14.03.21




APPELLO AFFIDO e ADOZIONE

Aperto a: coppie adottive, genitori affidatari (single, coppie etero e omo)

Territorio di riferimento: tutta Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065


Il Tribunale ha segnalato a M’aMa due fratellini: un caso complesso, impegnativo che richiede l'Amore e l'Accompagnamento di una Famiglia per sempre.

I due fratellini, Edy e Emma, un maschietto e una femminuccia di 8 e 9 anni, sono gravemente disabili. Vivono in comunità da alcuni anni, dopo essere stati lasciati dalla mamma che, una volta conosciuta la diagnosi della loro patologia, si è spaventata e ha scelto di delegare la loro crescita e le loro cure a un ambiente esterno per lei più idoneo alle loro esigenze.

La patologia di cui sono affetti i bimbi è genetica e degenerativa, anche se nell’ultimo anno una nuova terapia sperimentale ne ha bloccato il decorso e i bimbi sono più stabili e sereni.


Ciascun APPELLO Affido è pubblicato nel rispetto della privacy del minore: non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.


Affettuosi e estremamente socievoli frequentano la scuola e sono amati da tutti: riescono a relazionarsi perfettamente con piccoli e grandi nonostante il limite che hanno nella deambulazione e un lieve ritardo cognitivo.


Edy e Emma sono adottabili ma il Tribunale, dando mandato a M’aMa, ha aperto le candidature, in tutta Italia, non solo alle coppie adottive, anche a quelle affidatarie (etero e non) e alle persone singole, purché opportunamente formati dagli enti competenti e disponibili ad accogliere per sempre i fratellini separatamente o insieme.



Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare gli Appelli Affido, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.






giovedì 11 marzo 2021

LE MAMMEMATTE A SCUOLA PER PARLARE DI AFFIDO E ADOZIONE

Vuoi le MammeMatte nella tua scuola per raccontare ai ragazzi l'Affido e l'Adozione? Accoglienza è anche saperne parlare con consapevole leggerezza

Se vuoi che anche la Tua Scuola aderisca al progetto, scrivi a percorsimama@gmail.com






FIGLIO

per sempre... o per sempre anche se per poco!

A Lezione di Affido e di Adozione



INTRODUZIONE

M’aMa- Dalla Parte dei Bambini nasce dall’idea di un gruppo di professioniste del sociale (mamme adottive, affidatarie, biologiche) impegnate nella tutela dei diritti dei bambini attraverso l’istituto dell’affido familiare e dell’adozione.

L’obiettivo è promuovere attività e servizi alla persona, sull’intero territorio nazionale, con particolare riferimento alla Cultura dell’Accoglienza e della Solidarietà, supportando famiglie e minori durante il singolo percorso.


Motivazioni e risultati attesi

Incontro informativo diretto ad alunni della scuola primaria e secondaria per facilitare la comprensione degli istituti giuridici dell’adozione e dell’affido, sensibilizzandoli alla Cultura dell’Accoglienza.

Oggi la Scuola accoglie studenti che portano storie personali sempre più varie e complesse, storie che, oltre a significare ricchezza, spesso contengono un dolore a cui dobbiamo attenzione e aiuto consapevoli.

Il vissuto personale incide sullo sviluppo del bambino (così come l'appartenenza) nelle varie fasi di scolarizzazione con conseguenze riscontrabili nella relazione con i pari, con il gruppo, con gli adulti di riferimento. La storia del minore influisce sul suo apprendimento scolastico raggiungibile anche grazie alla capacità di empowerment, resilienza, autostima.

Ogni bambino, quando diventa studente ed è inserito in una comunità - quella scolastica - con regole proprie, può incontrare difficoltà, ora nei confronti dell’insegnante, ora nei confronti dei compagni di classe.

Il progetto Figlio risponde alla richiesta di supporto non solo da parte di genitori affidatari e adottivi, ma anche e soprattutto da parte del corpo docente che, impegnato nella didattica, non può tralasciare con essa la modalità di apprendimento e relazionale di ogni studente. Negli ultimi anni si è riscontrato un aumento del numero di studenti in affido o adottati ed è per questo che M’aMa ha pensato potesse essere utile a tutti gli scolari una “chiacchierata” informale e informativa sulla Cultura dell’Accoglienza, sulla realtà dell’affido e dell’adozione.

M’aMa propone l’incontro a domande aperte con un professionista del settore che possa facilitare la conoscenza di una realtà vissuta intimamente da molti, e indirettamente da altri, proprio per facilitare la comunicazione circolare all’interno della comunità scolastica.

Con l’augurio che questo evento possa essere uno start-up per l’inizio di nuovi percorsi formativi per insegnanti, alunni e genitori, i beneficiari di questo appuntamento non saranno solo i minori adottivi e in affido, ma ancor più gli studenti che si rapportano con questi ultimi.


Obiettivo generale:

Far entrare la Cultura dell’Accoglienza trasversalmente nella comunità scolastica, al fine di creare le condizioni per un migliore inserimento dei minori.


Obiettivi specifici:

1) Potenziare la conoscenza del corpo docente sugli aspetti giuridici, sociali e psicologici dell’affido e dell’adozione;

3) Avvicinare sensibilmente gli studenti alla realtà dell’accoglienza, rendendoli consapevoli degli aspetti vissuti dai diretti protagonisti;

4) Miglioramento delle capacità relazionali, di interazione tra gli studenti coinvolti.


Strategia di intervento:

Incontro della durata di un’ora e mezza tra un professionista del settore e una o più classi. Comunicazione informale e aperta all’interazione e a giochi esperenziali nei quali coinvolgere gli studenti.

Testimonianza di un figlio accolto in affido o adozione.