venerdì 16 ottobre 2020

APPELLO Adozione: SOS coppie adottive per la piccola Adelaide, 4 mesi

                                          APPELLO Adozione del 16.10.20



APPELLO ADOZIONE

Aperto a: coppie adottive

Territorio di riferimento: Centro Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065


Questo Appello Adozione riguarda la piccolissima Adelaide, quattro mesi.

Adelaide è nata fortemente prematura riportando danni neurologici dei quali ancora non si possono prevedere gli esiti.


Ciascun APPELLO Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore, non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.


In questi pochissimi mesi di vita ha già subito importanti operazioni all’intestino a causa dei quali la piccola non è ancora dimissibile dalla struttura ospedaliera nella quale è ricoverata e nella quale gli stessi medici curanti dichiarano che “patisce la solitudine”.


Il Tribunale, proprio per questa sua insofferenza affettiva, ha deciso di iniziare la ricerca nel centro Italia (Toscana, Umbria, Lazio, Marche) di una coppia adottiva, o anche affidataria (purché formata opportunamente dai Servizi sociali territoriali e disponibile ad una eventuale adozione), pronta ad affiancare fin da subito la piccola durante il percorso di ospedalizzazione.


Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare l’Appello Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.




mercoledì 30 settembre 2020

Storie di amore e bambini in Adozione: Daria, 15 anni, la forza dell'Adozione "speciale"

 


Daria è una forza della natura, è la figlia dolce, ribelle, simpatica e giusta di una MammaMatta, arrivata in adozione da lontano per allietare e movimentare la vita della sua famiglia!

E Daria non si stancherà mai di invogliare le coppie adottive ad accogliere e soprattutto...a non lasciarsi terrorizzare davanti ad una diagnosi scritta nero su bianco, ad un termine vuoto come “Spina Bifida”: lei ora ha 15 anni ed è un esempio di Vita.



Tantissimi auguri a N. una donna che ha fatto tanto per me dal primo momento. Mi ha aiutata a trovare, attraverso l’adozione, una giusta famiglia per me capatosta come me😂😂… e non era per niente banale trovare una famiglia che si occupasse di una bambina, ormai non più bambina ma adolescente che avesse quel tipo di handicap grave! 

Ti devo ringraziare per tutto quello che hai fatto a me e per quello che hai fatto per A. e F., i miei genitori adottivi. 

Certe volte, quando io racconto la mia storia, la mia adozione, a qualche amico, ed arrivo al punto che dico "sono stata adottata in Russia da due persone italiane" e lui o lei mi dice "ma quelli veri dove sono?", li mi sale il nervoso. Allora mettiamo in chiaro che non esistono genitori veri e genitori finti esistono genitori che ti fanno nascere e genitori che ti fanno crescere ma sono entrambi dei genitori, quindi non voglio sentire dire "ma dove sono i genitori veri?" perchè sono entrambi persone di carne e ossa che come la prima coppia mi ha voluto far nascere (malgrado l'handicap che ho) e la seconda coppia che mi ha cresciuto e ha deciso di prendersi cura di me. 

Ah un'altra cosa: ho sentito dire che alcuni pensano che i bambini con lo stesso mio handicap, cioè la Spina Bifida, muoiono subito dopo la nascita non è vero un c**** scusatemi, ma mi incazzo se sento dire ste cose, io sono nata, mi hanno operata e ho 15 anni e non mi pare che sono morta dopo la nascita. 

Quindi cari genitori che vogliono aprirsi all’adozione dii bambini con la Spina bifida non state a credere a gente che dice che i bambini con la Spina Bifida muoiono subito perché non è vero affatto, mi raccomando state a sentire le parole di una che c'è nata con questo problema e non a sentire le parole di uno/a che non ha questo problema e che lo fa per farvi spaventare.

Aiutiamo questi bambini, non possono stare in Comunità perché la vita in Comunità non è fatto bella, non è facile, è triste e ve lo dice una che ci ha passato ben 4 anni e 11 mesi. Sentite queste parole! 

Grazie di tutto a tutti e a tutte quanti e quanti diventeranno una Famiglia grazie all’adozione!”

Daria, la figlia di una MammaMatta


lunedì 28 settembre 2020

Ottobre 2020: ricominciano i GRUPPI AFFIDO ONLINE per genitori affidatari (e non!)

 




Care MammeMatte e BabbiMatti:)

dopo alcuni mesi di pausa, Venerdi 2 Ottobre 2020, alle ore 19.00, riprendono ONLINE gli appuntamenti con il GRUPPO AFFIDO organizzato dalle associazioni M'aMa- Dalla Parte dei Bambini e ANFAA(sezione Roma) a sostegno di TUTTI COLORO CHE SONO GIA' GENITORI AFFIDATARI O SONO IN ATTESA DI DIVENTARLO!

Gli incontri sono aperti a persone singole, coppie etero e omosessuali; già formati sull'affido o solo intenzionati a saperne di più.

Per i prossimi mesi saranno svolti da remoto attraverso la piattaforma gratuita Zoom: l’intimo e accogliente “Salotto M’aMa”, anche se virtuale, manterrà le stesse caratteristiche di riservatezza e luogo “protetto” nel quale esprimersi liberamente nel rispetto degli altri.

Ogni primo Venerdi del mese (dal 2 Ottobre 2020 al 4 Giugno 2021, dalle ore 19.00 alle 21.00), dunque, ci ritroveremo per raccontarci la nostra esperienza di Affido, con-dividere la trepidante attesa di essa, l'incognita di una chiamata, gli Appelli in essere sul territorio, i dubbi, le strategie e (perché no?!) le gioie!

Gli appuntamenti saranno condotti da un facilitatore della relazione di aiuto, esperto nell'ambito dell'affido familiare e del sostegno alla genitorialità affidataria e adottiva.


Il percorso è a numero chiuso, pertanto chi fosse interessato contatti: 

Email: percorsimama@gmail.com

Cell. 339/8322065


Viaspettiamo #perchèinsiemeèmeglioedasolinonsipuò




mercoledì 23 settembre 2020

APPELLO Adozione: SOS coppie adottive per la piccolissima Martina

                            APPELLO Adozione del 23.09.20




APPELLO ADOZIONE

Aperto a: coppie adottive

Territorio di riferimento: Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065



Questo Appello Adozione riguarda la piccolissima Martina, di pochissimi mesi, che ha urgente bisogno di lasciare l’ospedale nel quale è stata fino ad ora, per essere accolta finalmente in famiglia.


Martina è una neonata nata con una patologia che le ha causato problemi urologici e probabili future problematiche motorie.


Ciascun APPELLO Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore, non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.


Non è facile prevedere la sua futura autonomia, ad oggi appare vivace, determinata e sorridente.

Per mangiare le è ancora necessario il sondino naso gastrico.

Alla nascita è stata sottoposta ad un intervento chirurgico che ha ottenuto ottimi risultati.


Il Tribunale ha conferito a M’aMa mandato di cercare, in tutta Italia, una coppia adottiva disponibile a diventare la sua Famiglia per sempre.


Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare l’Appello Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.






mercoledì 9 settembre 2020

APPELLO Affido e Adozione: SOS affidatari (single, coppie etero e non) o adottivi

                              APPELLO Affido e Adozione del 09.09.20



APPELLO AFFIDO e ADOZIONE

Aperto a: coppie adottive, affidatarie etero e non, single

Territorio di riferimento: Italia

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065


Questo Appello Affido e Adozione riguarda Alfredo, un bimbo di 13 anni che, nonostante viva da molti anni in comunità, mantiene vivi i ricordi di quando viveva con la mamma e i nonni.

Alla morte della nonna, la mamma di Alfredo non è più riuscita a stargli vicino e, con dolore, figlio e mamma si sono divisi. 

Ciascun APPELLO Affido e Adozione è pubblicato nel rispetto della privacy del minore, non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.


Il piccolo oggi aspetta una famiglia che lo accolga, una famiglia che non si spaventi davanti alla sua diagnosi di “spettro autistico ad alto funzionamento”, una famiglia che vada oltre la diagnosi riconoscendolo per il bimbo che è in realtà: simpatico, carino, capace di essere ironico e autoironico, bravissimo a scuola.


Certo, anche lui ha le sue stranezze, ma non è difficile imparare ad amare anche queste: certe volte è un po ripetitivo, non ama essere abbracciato e sbaciucchiato forte e se prova a farlo lui stesso risulta goffo e impacciato. Alfredo ha comunque mille modi diversi di far arrivare il proprio affetto a chi si prende cura di lui.


Il Tribunale (nonostante Alfredo sia adottabile) ha conferito a M’aMa mandato di cercare, in tutta Italia, non solo coppie adottive ma anche una persona singola o una coppia affidataria (etero o dello stesso sesso) opportunamente formati dai Servizi territoriali, disponibili ad accoglierlo in affido a tempo prolungato (sine die) e disponibili ad una eventuale adozione.


Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare l’Appello Affido e Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.


mercoledì 2 settembre 2020

APPELLO Affido: SOS single e coppie etero e non, per Carlo

                            APPELLO Affido del 04.09.20



APPELLO AFFIDO sine die

Aperto a: coppie affidatarie etero e non, persona singola

Territorio di riferimento: Toscana

Per info scrivi a: karin@affidiamoci.com

o Telefona al 339/8322065


Questo Appello Affido riguarda Carlo, un bimbo in età prescolare che attualmente vive ancora vive ancora in famiglia ma è urgente che il piccolo sia collocato in una situazione familiare diversa perché purtroppo i suoi genitori non hanno capacità genitoriali adeguate a capire i suoi bisogni.


Ciascun APPELLO Affido è pubblicato nel rispetto della privacy del minore, non riporta dati anagrafici nè eventuali specifiche sulle patologie presenti.


Carlo, infatti, ha un grave disturbo del neurosviluppo con conseguente ritardo psicomotorio, unito a difficoltà relazionali e di gestione emotiva. In un ambiente sereno Carlo sicuramente mostrerà tutte le potenzialità di un bimbo che ancora è piccolo e vuole superare gli ostacoli con determinazione.


Il Tribunale ha conferito a M’aMa mandato di cercare, esclusivamente in Toscana (per mantenere costanti i contatti con la famiglia di origine) una persona singola o una coppia affidataria (etero o omosessuale) opportunamente formati dai Servizi territoriali, disponibili ad accoglierlo in affido a tempo prolungato (sine die) fornendogli quegli stimoli e quelle attenzioni necessarie alle sue difficoltà.


Precisiamo che AFFIDIamoci (progetto di M’aMa-Dalla Parte dei Bambini), nel divulgare l’Appello Adozione, è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore. Pertanto l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.






domenica 30 agosto 2020

APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO ONLINE PER DIVENTARE GENITORI AFFIDATARI

 


Sono aperte le iscrizioni al Percorso in-formAFFIDO Presto...che è Tardi! aperto a tutti gli aspiranti affidatari (o ai semplici interessati) dell’intero territorio nazionale: persone singole e coppie, sposate e non, anche dello stesso sesso.

Il corso Online e a numero chiuso è previsto per Novembre 2020 ma chi fosse interessato a partecipare può già prenotarsi scrivendo a: percorsimama@gmail.com

Organizzato dall'associazione M’aMa-Dalla Parte dei Bambini (La Rete delle MammeMatte) il corso (da remoto, su piattaforma gratuita Zoom) prevede, nella prima settimana di Novembre 2020, un primo incontro conoscitivo individuale di 30 minuti (giorni e orari da concordare).

Seguiranno tre incontri tematici, in gruppo, di tre ore ciascuno dalle ore 18.00 alle 21.00 condotti da professionisti M’aMa e non, esperti del settore.

Il corso sarà condotto dall’avv. Emilia Russo, Presidente M’aMa-Dalla Parte dei Bambini, e dalla dr.ssa Karin Falconi, Vice presidente M’aMa, counsellor specialista nel sostegno alla genitorialità affidataria.


Interverranno la dr.ssa Rosa Russo, Docente e formatrice presso Istituto degli Innocenti di Firenze, Università Federico II di Napoli, Università Sacro Cuore di Milano; Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Firenze; dr.ssa Chiara Bordoni, Assistente sociale del Comune di Terni.


In conclusione del percorso la risorsa riceverà un attestato di partecipazione (con relativo profilo di apertura all'accoglienza) con il quale M'aMa si impegna a presentarla al Servizio sociale di riferimento.